Neopaganesimo

Il Neo-paganesimo è la nuova religione della Madre-Terra, la religione che meglio si adatta allo spirito dell’Età dell’Acquario, come il Cristianesimo lo fu per l’Età dei Pesci. È una religione della Natura che insegna all’uomo, non a conquistare e a sfruttare la natura, ma ad integrarsi ed armonizzarsi con essa. Pochi sono oggi gli uomini che possono abbracciare questa religione con cuore aperto e mente pulita.

Il termine «pagano» fu coniato dai Cristiani per indicare coloro che non si erano convertiti al Cristianesimo e che non erano né Ebrei né Mussulmani. Il mondo Classico pre-cristiano dell’Europa era pagano, come il mondo asiatico, americano ed africano. Il Cristianesimo cercò di distruggere il Paganesimo, senza nemmeno conoscerlo. Nella sola Europa furono martirizzati più di nove milioni di pagani dalle Chiese Cristiane durante l’Inquisizione e la caccia alle streghe.

Il paganesimo include le religioni animiste, le panteiste e le totemiste, e soprattutto la forma di religione più pura, che si basa sulle «energie naturali» e che è stata classificata, con disprezzo e orrore, come stregoneria. Basta leggere i libri dell’antropologo Carlos Castaneda («La scuola dello stregone», «Una realtà separata», «Viaggio a Ixtlan», ed. Astrolabio, Roma) per comprendere quanto poco si sappia su ciò che chiamiamo stregoneria.

I pagani del passato, come i neo-pagani di oggi, hanno sviluppato un’importante qualità acquariana, quella che fa loro «tollerare» tutte le altre religioni e tutti i comportamenti umani, con comprensione e saggezza. Lo spirito intollerante della mentalità dell’Età dei Pesci richiede invece conformità universale, che viene imposta all’individuo mediante il condizionamento mentale dell’educazione forzata per perpetuare il sistema del potere. Questo tipo di conformismo intellettuale vede il sesso come una cosa peccaminosa e nello stesso tempo lo sfrutta nei film, nei libri e nella pubblicità sapendo che la sessualità, essendo repressa, è un potente magnete per l’interesse. Se non ci fossero le forze della saggezza spirituale che arginano l’ignoranza di questo conformismo intellettuale e infantile, sarebbero già stati bruciati tutti i testi della saggezza e tutti i templi e i loro idoli in nome dell’illuminismo scientifico. Ma per chi ha una mentalità ancora sottomessa al dominio della mente (cioè che invece di pensare «è pensato») e che inconsciamente è diventato un sado-masochista, lo spirito del Neo-paganesimo è completamente incomprensibile.

Il Neo-paganesimo si allaccia alle forme del paganesimo antico, ma soltanto per trovare le fonti primarie di quell’energia che gurda verso il nuovo piano di coscienza. In Francia, in Irlanda, in Scozia, nel Galles, in Inghilterra e nei Paesi Scandinavi c’è stato ultimamente un ritorno ai riti pagani dell’epoca pre-cristiana. In Inghilterra P. Ross Nichols, capo dei Druidi dell’Ordine dei Bardi, officia sull’antico altare di Parliament Hill, a Hampstead, e il Dr. Thomas Maughan, capo dei Druidi del Circolo Britannico dell’Unione Universale, dirige le cerimonie magiche a Stonehenge. I popoli animisti dell’Asia, dell’America, dell’Oceania e dell’Africa hanno, da più di vent’anni, udito il segnale dell’«attesa», e gli sciamani guardano il cielo e si preparano per i segnali del fuoco e dell’acqua. L’incosciente umanità dell’Età dei Pesci folleggia, ignara del conto che la Natura, molto presto, le presenterà.

Il Neo-paganesimo attrae naturalmente, come succede nelle altre organizzazioni umane, anche i pazzoidi, gli insicuri, i calcolatori, gli irresponsabili e coloro che hanno l’ego dilatato, ma presto si allontanano da soli o sono lasciati a farneticare tutti soli o fra gente dello stesso tipo. Il Concilio di Themi, per esempio, il 10 maggio 1972 ha espulso le organizzazioni «Chiesa Psichedelica di Venere» di Berkeley, California, e il «Gruppo Ellenico» di Londra, Inghilterra, per queste ragioni:
1 Propaganda e uso di droghe illegali per sfidare la legge.
2 Col pretesto di riti religiosi hanno coinvolto pubblicamente alcune persone in pratiche sessuali, degradando così il Paganesimo e mettendo nell’imbarazzo gli altri membri.
3 Per il continuo tentativo di coinvolgere i membri in vari «fronti» politici o «gruppi attivi» di dubbie associazioni che non hanno nulla a che vedere con la saggezza e l’armonia della Madre-Terra.
4 Per avere promosso il sacrificio di un agnello col pretesto che tale attività era religiosa e praticata nell’antichità.
Il Neo-paganesimo non uccide e si ispira soltanto al buon senso e alla bontà.

Il Neo-paganesimo prepara una fitta rete di linee energetiche per l’avvento nell’Età dell’Acquario-Leone, seguendo le indicazioni del «Topocosmo» ideato dal Dr. Theodore Gasser. Il Topocosmo (termine composto dalle parole greche topos e cosmos, che significano «posto» e «ordine mondiale») è una «unità corporata» di una intera località che include la comunità umana e tutti gli elementi animati ed inanimati, oltre alle energie celestiali da cui è diretta e dominata. Ogni Topocosmo ha così due aspetti, il «puntuale», che segna lo svolgersi lineare di ciò che chiamiamo tempo, mediante i suoi cicli stagionali, è il «duraturo», che rappresenta la sua figurazione archetipica che si perpetua come entità ideale.

Questa tabella indica i differenti punti di vista del Cristianesimo e del Neo-paganesimo:

CRISTIANESIMO
1 C’è un potere chiamato Dio, il più grande che possa esistere.
2 Solo l’uomo ha un’anima. Gli altri esseri viventi non l’hanno.
3 La vita ci è data da Dio.
4 L’uomo fu creato da Dio a Sua immagine.
5 Ci fu un inizio dell’universo.
6 L’uomo è nato nel peccato, deve cercare la salvezza nel pentimento o mediante la confessione dei suoi peccati.
7 L’uomo deve avere fede in Dio.
8 L’uomo deve mantenere un senso di umiltà verso Dio;
9 L’uomo è debole e soggetto alle tentazioni.
10 L’uomo deve obbedire ai comandamenti di Dio.
11 L’uomo deve chiedere a Gesù Cristo il perdono dei suoi peccati.
12 Gesù Cristo è il figlio di Dio.
13 L’uomo deve mettere l’amore di Dio al di sopra di ogni cosa.

NEO-PAGANESIMO
1 Non c’è alcun potere o forza più grande della Vita. Ogni forma di vita è suprema.
2 Ogni essere vivente nell’universo ha un’anima ed è divino nei suoi stessi diritti.
3 La vita deriva dalla stessa Vita.
4 L’uomo ricrea se stesso come ogni altra cosa vivente nel cosmo.
5 C’è una perpetua evoluzione nell’universo.
6 L’uomo nasce buono. Raggiunge la felicità se riesce a soddisfare i suoi bisogni basilari e se accetta sé stesso. Ogni sentimento di rigetto causa nell’uomo il bisogno di respingere e di sfruttare gli altri.
7 L’uomo deve aver fede in se stesso, negli altri e nell’intelligenza e giustizia della Vita.
8 L’uomo deve essere orgoglioso di se stesso e degli altri, ed essere umile verso la Vita.
9 L’uomo è forte se è formato dall’amore.
10 L’uomo deve rispettare i diritti degli altri come detta la sua coscienza, e imparare ad essere buono per dare un buon esempio.
11 L’uomo nasce buono e impara ad amare nella misura in cui è amato. Diventa peccatore se non è amato o è respinto.
12 Gesù venne ad insegnare la filosofia dell’amore. Molti altri sono venuti ad aiutare l’uomo con le loro filosofie e il loro esempio.
13 L’uomo deve amare la Vita e tutte le altre cose viventi come scopo del suo vivere. L’amore fa evolvere le cose.
14 L’uomo deve dimenticarsi per poter amare gli altri.
15 La Salvezza nell’aldilà è lo scopo più importante dell’uomo.
14 L’uomo può amare gli altri solo se impara ad accettare e ad amare se stesso.
15 Lo scopo principale nella vita umana è di vivere pienamente il momento, in armonia con ciò che la Vita vuole per ogni singolo individuo, in ogni momento.

Tratto da “Giuda Internazionale dell’Età dell’Acquario”, Edoardo Bresci,1975, Ed. L’Età dell’Acquario.


Diventa socio

Occorre compilare il modulo d'iscrizione, che è scaricabile sul sito ed inviarlo alla Fondazione Bernardino del Boca. Per saperne di più clicca qui.

Progetti e iniziative

È in preparazione la ristampa del libro "Il Segreto" oramai esaurito da diversi anni. Si prevede l'uscita verso fine Maggio. Per aiutarci clicca qui.

Donazioni

Sostieni anche tu la Fondazione Bernardino del Boca. Per saperne di più clicca qui.

Amici della Fondazione